/ NEWS

Scena lo spazio della Regione Lazio a Trastevere, per l’estate si trasferisce sul Tevere e diventa Scena - Il Cinema Lungo Il Tevere, la nuova arena cinematografica sempre rigorosamente a ingresso libero aperta dal 17 giugno al 31 luglio e che entra a far parte della manifestazione “Lungo il Tevere…Roma 2022: un fiume di cultura” che da diciotto anni anima la banchina del Lungotevere Ripa scesa San Michele (sulle banchine di magra del Tevere).

Forte dell’esperienza e della relazione maturata con la nuova comunità di affezionati che hanno frequentato la sua sede trasteverina durante la stagione appena conclusa, Scena - Il Cinema Lungo Il Tevere proporrà al pubblico una programmazione quotidiana di incontri con ospiti di cinema, musica e letteratura, proiezioni che vanno dai grandi classici del cinema, ai film della stagione cinematografica più recente, serate musicali e presentazioni letterarie.

Giovanna Pugliese Responsabile dell’Ufficio Cinema della Regione Lazio dichiara: “Da oggi e per tutta l'estate Scena si sposta lungo il Tevere. Una nuova esperienza per questo spazio di cinema, incontri culturali, eventi della Regione Lazio inaugurato appena un anno fa. In questi anni l'impegno del Presidente Zingaretti per il cinema e l'audiovisivo è stato fondamentale portando la nostra regione ad essere la prima in Italia e la seconda in Europa per investimenti e imprese attive nel settore. Scena lungo il Tevere porterà il cinema e i protagonisti del mondo culturale in una manifestazione storica che si svolge a Roma. Vogliamo rilanciare l’idea che il Cinema è parte della nostra cultura e della nostra economia e dello stare insieme.”

“Scena rappresenta un altro caso di successo, nel percorso intrapreso dalla Regione Lazio guidata da Nicola Zingaretti per riconsegnare alla città e al territorio spazi che ne hanno fatto la storia, con l’intento di trasformarli in attrattori culturali o di rafforzarne la funzione di aggregatori di interessi diffusi. A poco più di dodici mesi da quando è stato inaugurato, lo spazio può contare su numeri assolutamente lusinghieri, in virtù delle circa 10.000 presenze che hanno animato i 270 giorni di programmazione. Anche per Scena, così come per gli altri siti culturali che la Regione ci ha affidato, noi di LAZIOcrea abbiamo applicato il nostro modello gestionale, che prevede il recupero strutturale degli immobili secondo le loro caratteristiche peculiari, seguito da un’azione di coordinamento che indica la linea di management capace di assecondare la loro vocazione artistica.” Così Luigi Pomponio, presidente e Ad di LAZIOcrea, società in house a cui la Regione Lazio ha affidato la gestione e la valorizzazione dei propri siti culturali

Si inaugura l’arena con Carlo Verdone che dialogherà con il critico e giornalista Franco Montini, il 17 giugno a cui seguirà la proiezione del suo film cult Un sacco bello. Il secondo appuntamento curato da Montini è previsto il 30 giugno con Paolo Virzì e la proiezione del suo film amatissimo dal pubblico Ovosodo. Sabato 18 giugno è previsto l’incontro con l’attrice Paola Minaccioni che dialogherà con Efisio Mulas (Claudio De Pasqualis) prima della proiezione del film The square, film vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 2017 del regista Ruben Ostlund che recentemente ha vinto la sua seconda Palma d’oro al Festival di Cannes 2022 con il suo nuovo film Triangle of sadness.

Domenica 19 giugno saliranno sul palco dell’arena di Scena - Il Cinema Lungo Il Tevere i musicisti e gli artisti Michele Braga, Pasquale Catalano, Riccardo Giagni, Stefano Mainetti, Alessandro Molinari,

Nicola Piovani, Pivio, Stefano Reali, Pasquale Scialò, Giuliano Taviani e Carmelo Travia insieme a Laura Delli Colli - Presidente del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani e al Direttivo del Sindacato per una serata dedicata a musica e cinema in occasione delle candidature ai Nastri d’Argento alla vigilia dell’annuncio dei vincitori e della consegna dei premi 2022.

Ancora tra gli ospiti il regista Franco Angeli che introdurrà al pubblico lunedì 20 giugno il suo nuovo film La vera storia di Luisa Bonfanti in una serata organizzata in collaborazione con il Premio Zavattini. Seguirà il 21 giugno l’incontro con la giovane regista Beatrice Baldacci che presenterà La tana sua opera d’esordio premiata nella stagione 2021 con il Nastro d’argento al Miglior Soggetto e dialogherà con Patrizia Pistagnesi, sceneggiatrice, docente della Scuola Volonté, saggista e critica cinematografica.

Mercoledì 22 giugno Scena prosegue il suo omaggio a Pier Paolo Pasolini lungo un anno e gli dedica la presentazione del libro  Pier Paolo Poeta con Giulio Ferroni, Alfonso Berardinelli, Giorgio  Manacorda e con a seguire la proiezione del film “Una vita violenta”.

A Scena sul Tevere il 23, il 26 e il 27 giugno arriva anche l'Hot Corn Summer Festival, ovvero il festival del magazine "Hot Corn" che metterà in scena degli incontri/scontri a colpi di cinema. Il primo confronto sarà su Alberto Sordi con Enrico Borello, Giordano De Plano e Liliana Fiorelli a scegliere le loro clip preferite di Albertone prima della visione de Lo scapolo. Il secondo invece sarà un Fight Corn con Lucrezia Guidone e Thony a parlare dei loro film del cuore e, a seguire alle 22, la proiezione de Teresa la ladra con Monica Vitti. Il terzo vedrà invece Maurizio Lombardi e Aurora Ruffini in un altro Fight Corn alle prese con i loro cult e, a seguire, la proiezione de Venga a prendere il caffè da noi con Ugo Tognazzi. I tre appuntamenti - realizzati in collaborazione con Minerva Pictures e CHILI - saranno condotti dal giornalista Andrea Morandi, direttore di Hot Corn.

VEDI ANCHE

ARENE

Ad