/ NEWS

Taglia il traguardo della decima edizione Sotto le stelle dell'Austria, la popolare arena estiva che si svolge negli splendidi giardini del Forum Austriaco di Cultura Roma (Viale Bruno Buozzi 113) ed è dedicata al meglio del cinema austriaco contemporaneo, come sempre a ingresso gratuito su prenotazione. Promossa dal Forum insieme a ReFocus Austria, la manifestazione prende il via martedì 21 giugno alle 20.30 con la proiezione di Great Freedom, uno dei film europei più premiati dell'anno, già applaudito a Cannes e entrato a sorpresa nella shortlist degli Oscar. Presenterà il film Eva Sangiorgi, la giovane curatrice italiana che dal 2018 dirige la Viennale.

Saranno invece i due direttori della Diagonale di Graz, Sebastian Höglinger e Peter Schernhuber, a introdurre al pubblico l'ultimo attesissimo film di Ulrich Seidl, Rimini, che proprio a Graz è stato incoronato miglior film austriaco dell'anno: la storia di Richie Bravo, cantante sul viale del tramonto che vive di espedienti, è una delle vette del cinema del regista, che ancora una volta non smentisce la fama di maestro di ironia e provocazione.

Altro ospite della rassegna sarà poi Arman T. Riahi, autore di origine iraniana e viennese di adozione, che presenterà il suo ultimo film Fox in a Hole, incentrato sulle vicende realmente accadute di un insegnante in un carcere minorile, dove riuscirà a portare una nuova speranza ai suoi studenti ma anche a se stesso. In programma spiccano anche Märzengrund, con un giovane protagonista in fuga dalla civiltà come in Into the Wild, e Hinterland, il nuovo film di Stefan Ruzowitzky, già premio Oscar per Il Falsario, che stavolta firma un thriller appassionante ambientato nella Vienna del primo dopoguerra. Chiude infine la rassegna mercoledì 6 luglio Risks and Side Effects di Michael Kreihsl, un piccolo gioiello di divertimento che come le migliori commedie riesce a dirci qualcosa di non banale sulla società in cui viviamo.

VEDI ANCHE

ARENE

Ad