/ NEWS

Un secolo fa nasceva il formato ridotto e Festival Archivio Aperto lo festeggia dedicandosi alla  riscoperta del patrimonio cinematografico privato, un progetto a cura di HomeMovies-Archivio Nazionale del Film di Famiglia. Si celebrano i cento anni dalla nascita del cinema in formato ridotto, appunto: il primo fu il 9,5mm Pathé Baby nato nel 1922, seguito dal coetaneo 16mm e poi da8mm e Super8.   

Si tratta ora del primo concorso internazionale dedicato ai film di found footage e al riuso delle immagini d'archivio amatoriali. Le iscrizioni sono aperte fino al 31 agosto, regolamento su https://www.archivioaperto.it/evento/iscrizioni/.    

Bring the archive into the world, ovvero portare l'archivio nel mondo, è il titolo che Archivio Aperto ha scelto per celebrare la XV edizione - dal 20 al 24 ottobre a Bologna- e il lancio della competizione internazionale, prima in Italia, dedicata al riutilizzo delle immagini d'archivio private nelle opere audiovisive.     

Il 2022 segna una tappa importante all'interno del percorso di Home Movies, l'Archivio Nazionale del Film di Famiglia, che compie 20 anni. Archivio Aperto  nel corso degli anni  è diventato uno dei più importanti Festival internazionali sulla valorizzazione delle immagini d'archivio, un appuntamento fisso per la riscoperta di un patrimonio che va dal cinema sperimentale e d'artista, al film diario e al film di famiglia come fonte storica e antropologica. “Da sempre il nostro scopo è stato quello di restituire alla comunità le immagini del cinema  privato - afferma Paolo Simoni, direttore artistico di Archivio Aperto e co-fondatore di Home Movies - convinti che siano una grande mappa collettiva che dal passato ci aiuta a comprendere il presente e a costruire il futuro". 

VEDI ANCHE

ARCHIVI

Ad