/ NEWS

A partire da gennaio 2023 Paolo Moretti sarà il nuovo curatore del programma cinematografico di Fondazione Prada, con l’incarico di coordinare la proposta della Fondazione nell’ambito dei linguaggi audiovisivi e filmici. Paolo Moretti è attualmente il responsabile del dipartimento cinema dell’ECAL, scuola d’arte e design di Losanna, e il direttore del cinema d'essai Les Cinémas du Grütli di Ginevra.

Tra novembre 2018 e giugno 2022 è stato delegato generale della Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes. Dal 2012 collabora con il festival Visions du Réel a Nyon in Svizzera, come membro del comitato di selezione (2012-2018) e attualmente come consulente artistico. Tra il 2012 e il 2018 è stato membro del comitato di selezione del festival FIDMarseille. È produttore associato del lungometraggio indipendente americano L for Leisure di Lev Kalman e Whitney Horn, presentato al Rotterdam Film Festival (IFFR) nel 2014.

Tra il 2014 e il 2019 è stato direttore del Festival Internazionale de La Roche-sur-Yon e del cinema d'essai Le Concorde. Nel 2014 e 2015 è stato responsabile della programmazione di Pariscience, festival di cinema scientifico di Parigi. Nel 2012 e 2013 è stato consulente alla programmazione della Festa del Cinema di Roma per la sezione CinemaXXI. Dal 2008 al 2011 è stato assistente del direttore e consulente alla programmazione della Mostra del Cinema di Venezia, in particolare per la sezione Orizzonti.

Tra il 2001 e il 2008 ha lavorato per diversi festival e istituzioni cinematografiche in Europa, tra cui Cinéma du Réel, il Leeds Film Festival, la Filmoteca Española, la Cinemateca Portuguesa e il Centre Pompidou. 

Il Cinema di Fondazione Prada, attivo all’interno della sede di Milano ogni weekend, propone un’intensa programmazione in lingua originale. Questo impegno nasce da una profonda riflessione sulla funzione e il significato della presenza di una sala di proiezione all’interno di un’istituzione dedicata alla cultura e alle arti visive. Il cinema è infatti inteso come un luogo fondamentale di formazione intellettuale e un laboratorio di nuove idee. La programmazione include un’ampia varietà di formati e linguaggi visivi arricchendosi anche delle collaborazioni con cineteche e istituzioni internazionali.

Classici, lavori sperimentali, prime visioni, opere d’avanguardia, prodotti televisivi, film rari e restauri convivono in un’offerta complessa, ambiziosa e senza gerarchie predefinite. Il Cinema di Fondazione Prada dà l’opportunità a un pubblico eterogeneo, composto da spettatori comuni, appassionati, curiosi, esperti e studenti, di esplorare liberamente geografie, storie e generi cinematografici sempre diversi, organizzando anche incontri pubblici con figure storiche ed emergenti del panorama internazionale.

VEDI ANCHE

NOMINE

Ad