/ NEWS

Officine UBU ha acquisito i diritti di distribuzione di Nezouh della regista siriana Soudade Kaadan, già vincitrice del Leone del Futuro nel 2018 per The Day I Lost My Shadow. Selezionato alla 79° Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti Extra, dove si è aggiudicato il "Premio degli Spettatori - Armani Beauty", il film ha ottenuto ottime critiche dalla stampa nazionale e internazionale ed entra di diritto a far parte del ricco listino di film originali provenienti da tutto il mondo di Officine UBU, che lo porterà nei cinema italiani nei primi mesi del 2023.

Nezouh , che in arabo significa “spostamento di anime, acqua e persone”, è un film allegorico, pieno di speranza e dai toni sospesi tipici del realismo magico, che ribalta le aspettative su ciò che generalmente ci si aspetta da un racconto di emancipazione femminile sullo sfondo del conflitto siriano a Damasco. Una toccante storia ricca di emozioni, una visione affascinante che fonde la fiaba femminista con il dramma della vita reale, dove la luce e la speranza irrompono nell’esistenza di una famiglia siriana alle prese con l’inevitabile cambiamento a cui la società di Damasco sta andando incontro.

Il film inizia quando una granata provoca uno squarcio nel tetto dell'appartamento in cui vivono la quattordicenne Zeina e i genitori, lasciando improvvisamente l'intera famiglia esposta al mondo esterno. Un giorno, un ragazzo che vive nelle vicinanze cala una corda attraverso l'apertura nel tetto e Zeina scopre il suo primo assaggio di libertà. Mentre il padre è determinato e rimanere nella casa per non diventare un rifugiato, questa nuova finestra apre un mondo inimmaginabile di possibilità a lei e alla madre, che ora si trovano di fronte al dilemma se restare o partire.

VEDI ANCHE

USCITE

Ad