/ NEWS

“Il cinema funziona per tutta l’industria, anche per chi sembra essere in competizione con il cinema, ma per crescere in modo più strutturato dobbiamo un po’ tutti accelerare”. Nicola Maccanico, Amministratore delegato di Cinecittà, è ospite della 45a edizione delle Giornate professionali del cinema di Sorrento, occasione per un reale confronto sulle nuove sfide che attendono esercenti e distributori.

“Ci sono ottimi segnali che indicano quanto la gente voglia tornare al cinema - spiega Maccanico che stasera consegnerà il Biglietto d’oro Cinecittà a Riccardo Milani - Abbiamo ancora risultati un po' ondivaghi con film che danno ottimi esiti e titoli medi che ogni tanto deludono: vanno presi come uno stimolo per migliorare il modo di lavorare, riuscendo a costruire progetti più importanti e campagne di comunicazione più efficaci. Al contempo l'esercizio deve ripensare al suo rapporto con gli spettatori. Cinecittà è piena per fortuna e stiamo avendo risultati straordinari ma l'impressione in questo momento è che la distribuzione possa finire un po' schiacciata e che l'esercizio abbia in parte rinunciato al suo ruolo fondamentale - aggiunge l’AD di Cinecittà - Da una parte, se la distribuzione porta in sala tanti film, avrà meno tempo per lavorarli e in alcuni casi dovrà anche destreggiarsi tra produttori e autori che vogliono fare il suo lavoro. Il risultato è una perdita di qualità del lavoro del distributore e della capacità di attrarre pubblico. Dall'altro lato, l'esercizio ha rinunciato all'attitudine di scegliere i titoli e sviluppare il marketing territoriale, che è lo strumento con cui entrare in connessione con gli spettatori, ed è importante tanto quanto avere film importanti, perché il numero totale di film conta meno se in sala arrivano i film giusti”.

VEDI ANCHE

GIORNATE PROFESSIONALI 2022

Ad