/ NEWS

La Berlinale, la cui prossima edizione è in programma dal 16 al 26 febbraio, ha comunicato una lista di nuovi titoli che andranno ad arricchire il programma e tra questi, nella sezione Generation KPlus, c’è anche la prima mondiale del nuovo lavoro di Enzo d’Alò dal titolo internazionale A Greyhound of a Girl (Mary e lo spirito di mezzanotte), che arriverà nei nostri cinema con Bim Distribuzione. Co-produzione tra Lussemburgo, Italia, Irlanda, Regno Unito, Lettonia, Estonia e Germania, il nuovo film di animazione del regista di La gabbianella e il gatto è l’adattamento del racconto di Roddy Doyle “La gita di mezzanotte”, edito in Italia da Guanda, ed è doppiato da Mia O'Connor, Charlene McKenna, Sharon Horgan, Rosaleen Linehan e Brendan Gleeson (candidato ai Golden Globes per Gli spiriti dell'isola), che ha prestato la voce a Paddy, il padre di Mary. Il film è scritto da Enzo d’Alò e Dave Ingham e prodotto da Paul Thiltges Distributions, Aliante, Jam Media, GOAG Productions, Rija Films, Amrion Production e Fish Blowing Bubbles, con il contributo di Film Fund Luxembourg, Eurimages, Ministero italiano della Cultura, Toscana Film Commission e Regione Campania.

La storia è quella di Mary, undicenne appassionata di cucina. Quando sua nonna Emer - la cui dispensa non contiene instant food, ma un sacco di ricette per assaporare il momento – si ammala, la piccola inizia a temere il peggio. Mary e lo spirito di mezzanotte è una storia in cui quattro generazioni di donne hanno la possibilità di confrontarsi e crescere. 

Enzo d’Alò, per la prima volta  in concorso al Festival Internazionale del cinema di Berlino, esprime a caldo la sua  grande emozione: “Sono profondamente orgoglioso di partecipare alla Berlinale, un Festival così attento ai contenuti per le nuove generazioni; vorrei ringraziare gli artisti e i professionisti che hanno reso possibile la realizzazione di questo film, durante cinque difficili anni attraversati da innumerevoli problematiche e grandi trasformazioni sociali. È una storia, questa, in cui ogni spettatore non potrà fare a meno di identificarsi e commuoversi, fino a restarne dolcemente coinvolto. Mary, Scarlett, Emer e Tansey ci permetteranno di affrontare le nostre contraddizioni nella speranza di risolverle con l’ironia e la leggerezza di una fiaba animata.”

Qui è disponibile la lista dei film di Generation, che includerà anche la versione restaurata di Cenerentola, del 1950, nell'ambito di Disney100.

In Berlinale Special si aggiunge il film Kiss the Future, documentario che guarda verso un passato che illumina il presente rievocando il concerto che gli U2 organizzarono via satellite a Sarajevo nei giorni più bui della guerra in Bosnia. Il programma di Panorama si completa invece con La Sirène (The Siren) di Sepideh Farsi, che sarà il titolo di apertura di una sezione che presenta 35 opere da 30 Paesi. Tra queste i nuovi lavori di Patric Chiha, İlker Çatak, Frauke Finsterwalder, Maite Alberdi, Milad Alami e Apolline Traoré, con protagonisti come Joan Baez, Jafar Panahi, Payman Maadi, George MacKay, Nathan Stewart-Jarrett, Fan Bingbing, Sandra Hüller e Susanne Wolff.

VEDI ANCHE

BERLINO 2023

Ad