/ NEWS

1348. Mentre la peste nera miete vittime nel cuore di Firenze, un manipolo di nobili si rifugia in storie e racconti. È il 'Decameron' di Boccaccio la nuova opera scelta da Netflix per un adattamento a puntate. Secondo quanto riportato da "Variety", le riprese della serie TV con la regia di Michael Uppendahl sono appena iniziate negli Studios di Cinecittà a Roma.

Il 'Decameron' di Netflix avrà otto puntate e sarà fedele alle ambientazioni medievali dell'opera. La produzione esecutiva è di Jenji Kohan, mentre è Kathleen Jordan la showrunner creatrice dell'adattamento.

La produzione del The Decameron occuperà un ampio spazio dei Cinecittà Studios, dove sono stati riprodotti gli interni della serie. Nel celeberrimo Studio 5 è stato allestito il set per la Villa Santa, completata poi nei teatri di posa dello Studio 4 e 11. La serie, una delle produzioni internazionali più ampie mai affrontate da Netflix, sarà in lavorazione per i prossimi sei mesi.

Il cast è per larga parte statunitense, mentre italiani sono il production designer Luca Tranchino e le costume designer Gabriella Pescucci e Uliva Pizzetti. Nomi già insigniti di riconoscimenti internazionali, tra cui l'Oscar per The Age of Innocence a Gabriella Pescucci.

A dare volto alle vicende composte dal Boccaccio saranno invece giovani attori e attrici del panorama seriale Netflix. Zosia Mamet vestirà il ruolo di Pampinea; Tanya Reynolds, già apparsa in Sex Education, sarà Licisca, e Karan Gill Panfilo.

VEDI ANCHE

PRODUZIONE

Ad