/ ARTICOLI

Super indipendente e senza la benedizione della tv, dove pure si è consolidato il successo dei Ditelo voi, arriva il 9 marzo in sala con Tunnel e la neonata Altre Storie di Cesare Fragnelli, Gomorroide il Film, versione cinema degli sketch di Francesco De Fraia, Raffaele Ferrante e Domenico Manfredi. Il produttore, Nando Mormone, affiancato per l'occasione da Gaetano Di Vaio e Gianluca Curti, racconta che Rai Cinema si è tirata indietro. "Liberissimi di dire di no, ovviamente, ma non abbiamo neanche avuto delle motivazioni. E poi l'anomalia è che i Ditelo voi sono considerati da tutti comici Rai e quindi gli altri broadcaster non hanno neanche preso in considerazione il progetto perché è della concorrenza. Tutto questo nonostante l'altro lavoro che avevo prodotto per gli Arteteca, Vita, cuore, battito fosse andato molto bene facendo incassare anche Rai Cinema". "Peccato, perché il film guadagnerà e quei soldi potrebbero servire a produrre cinema d'autore", riflette Gaetano Di Vaio, che con questo progetto imprime una svolta commerciale alla sua linea editoriale. "Cercavo i Ditelo voi per una commedia di Carlo Luglio, poi sono stato coinvolto e devo dire che sono contento di aver messo in discussione qualche pregiudizio". 

I Ditelo voi hanno un grande seguito a Napoli, dove sono delle star riconosciute e citate da tutti (con i loro tormentoni: "ti stai tirando indietro" e "fai schifo"), ma con il programma di Raidue Made in Sud hanno allargato il bacino di pubblico anche oltre la zona di origine. "Siamo stati i primi a dissacrare la camorra, stiamo insieme da quasi venti anni, siamo nati sul web, siamo transitati dal teatro alla televisione, ora siamo arrivati al film, che non vuole essere una parodia di Gomorra la serie, perché noi veniamo prima, siamo partiti dal libro di Saviano", spiegano i tre. Mentre Mormone aggiunge: "E' sempre più rara la voglia di lanciare nuovi comici, quelli che vanno per la maggiore adesso, come Checco Zalone o Ficarra & Picone, fanno cinema da una decina d'anni, per noi questa è una sfida importante anche per valorizzare la creatività di Napoli".

Il film è ancora in postproduzione e ne abbiamo potuto vedere solo alcune clip, ma è chiaro che parte dal fenomeno mediatico dei Ditelo voi. Protagonisti, nella finzione, di un telefilm che prende in giro la camorra e che sta mettendo in difficoltà la criminalità organizzata, perché la gente ha meno paura di ciò che fa ridere e comincia a ribellarsi ai soprusi. Ma a questo punto sono i tre attori, con tutte le loro manie e fisime, a trovarsi nel mirino dei malavitosi: sono costretti a girare sotto scorta e nascondersi in un convento. 
Molti i riferimenti dichiarati al cinema (da Pulp Fiction a Batman) e alla cronaca nera, ad esempio viene citato l'incendio della Città della Scienza. Nel cast anche Maurizio Casagrande e Nicola Nocella, ma anche tante comparsate di gente della strada, tutti entusiasti di dare una mano ai loro beniamini. 

VEDI ANCHE

USCITE

Ad