/ ARTICOLI

Non un pubblico generico ma singoli spettatori. Indipendenti, curiosi, interessati al cinema di ricerca, alla sperimentazione, al fuori circuito, possibilmente giovani, ma non solo, pronti a dare il proprio contributo alla visione e comprensione di un'opera non predigerita. Sono i destinatari di Fuorinorma, l’innovativo progetto presentato a Roma, al Cinema dei Piccoli, da Adriano Aprà. Insieme al critico, storica "firma" della Mostra del nuovo cinema di Pesaro, un gruppo di autori (Silvano Agosti, Giuseppe M. Gaudino, Antonello Faretta, Luigi Faccini, Claudio Sestieri, Salvatore Maira, Pasquale Misuraca, Gianfranco Giagni, Marco De Angelis, Federico Francioni, Virginia Eleuteri), per spiegare la filosofia di questo "festival permanente" che prende il via il 26 ottobre prossimo a Roma e prosegue fino al 22 dicembre, ma è destinato a non finire, per allargarsi ad altre città italiane con l'ambizione di creare un vero e proprio "movimento".

Importanti istituzioni hanno già dato il loro patrocinio: la Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, l'Istituto Luce Cinecittà, il Centro Sperimentale di Cinematografia, il Comune di Roma/Casa del Cinema e Macro, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani Sncci, il circuito delle biblioteche comunali di Roma. Cinecittà News è media partner dell'iniziativa.

Racconta Aprà: "Tutto nacque a Pesaro, nel 2013, quando proposi una selezione di corti e mediometraggi neosperimentali a cui si aggiunsero alcuni lungometraggi. Erano film che mi avevano colpito perché si allontanavano dalle regole consuete, inoltre erano tutti poco visti". Da quel nucleo concettuale provengono i 20 lavori scelti ora, di cui solo 7 hanno avuto una distribuzione commerciale, ma limitata. Oltre al pluripremiato Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (2015), con una straordinaria Valeria Golino, vincitrice della Coppa Volpi alla 72esima Mostra di Venezia; troviamo Terra di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani (2015), vincitore della Mostra di Pesaro; Ofelia non annega di Francesca Fini (2016); Puccini e la fanciulla di Paolo Benvenuti (2008); Sangue di Pippo Delbono (2013); Spira mirabilis di Martina Parenti e Massimo D’Anolfi (2016); Bellas mariposas di Salvatore Mereu (2012); Flòr da Baixa di Mauro Santini (2006); Tramas di Augusto Contento (2007); Valzer di Salvatore Maira (2007); Storia di una donna amata e di un assassino gentile di Luigi M. Faccini (2007-2009); La bocca del lupo di Pietro Marcello (2009); terramatta di Costanza Quatriglio (2012); Su Re di Giovanni Columbu (2012); Il viaggio della signorina Vila di Elisabetta Sgarbi (2012); Abacuc di Luca Ferri, (2014); Montedoro di Antonello Faretta (2015); N-CAPACE di Eleonora Danco (2014); Lepanto - Último cangaceiro di Enrico Masi (2016); La natura delle cose di Laura Viezzoli (2016).

Fondamentale il sostegno delle sale indipendenti, una ventina a Roma. Il nuovo Off/Off Theatre in via Giulia, l’Apollo 11, l’Azzurro Scipioni, le Biblioteche di Roma (7 sale), la Camera Verde, la Casa del Cinema, il Cinema dei Piccoli, il Detour, il Kino, il Macro, il Palladium, il Teatro dei Dioscuri, il Teatro Tor Bella Monaca, la Sala Trevi. Tutti i film saranno introdotti dagli autori o da critici cinematografici. E per il 2018 ci sono già molti progetti e un elenco di altri titoli. Tra questi l’ancora inedito Seguimi di Claudio Sestieri, che si vedrà il 16 dicembre alla Casa del Cinema. Hanno già dato la loro adesione sale di Matera e Potenza, i Cineporti di Bari, Lecce e Foggia, realtà indipendenti in Sicilia, a Perugia e Milano, mentre a settembre dell’anno prossimo si dovrebbe svolgere un festival Fuorinorma a Larderello, in Toscana, sulle Colline Metallifere.

Autofinanziato e reso possibile dall’impegno dei soci dell’Associazione culturale omonima (oltre ad Aprà, Cristina Torelli, Francesca Fini, Paolo Lanari, Simone Starace e Silvia Tarquini), Fuorinorma conta su piccoli contributi della Roma Lazio Film Commission e sul crowdfunding. Sul sito www.fuorinorma.it trovate anche un Forum di discussione aperto a tutti i contributi. 

VEDI ANCHE

FUORINORMA

Ad