/ ARTICOLI

LOS ANGELES - Lucia Borgonzoni, sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, si è recata a Los Angeles in occasione dell’American Film Market (31 ottobre-7 novembre). L’evento, uno dei più importanti mercati audiovisivi del mondo, è un appuntamento fisso del progetto di internazionalizzazione, portato avanti dall’ANICA per la DG Cinema, in collaborazione con ICE-Agenzia.

Da anni infatti, ANICA e ICE, organizzano l’Italian Lounge, uno spazio a disposizione dei principali distributori italiani presenti a Los Angeles, per incontri, trattative e soprattutto, promuovere presso i buyers internazionali, i listini con i titoli più recenti e le library.

"Quest’anno abbiamo dedicato grande impegno alla organizzazione della visita del sottosegretario. Mai come ora, le grandi produzioni hollywoodiane erano attente e interessate a girare in Italia usufruendo del nostro tax credit. I rappresentanti delle Major hanno quindi recepito appieno le rassicurazioni della senatrice Borgonzoni”, spiega Roberto Stabile, coordinatore dei Desk Audiovisivi di ICE e Responsabile Sviluppo Internazionale di ANICA.

Lucia Borgonzoni ha incontrato Jonathan Wolf, Managing Director dell’AFM, con cui ha analizzato le caratteristiche del mercato americano e le opportunità che esso riserva al nostro Paese. I rapporti di collaborazione tra l’Italia e gli Stati Uniti sono stati al centro anche delle conversazioni avute durante l’incontro con i membri della Motion Picture Association of America. Durante la riunione, il sottosegretario ha illustrato in dettaglio le linee guida del nuovo governo, molto sensibile alla promozione del sistema audiovisivo italiano, sostenendo l’importanza dei finanziamenti e del tax credit per incentivare e stimolare la crescita del settore cinematografico. Borgonzoni ha confermato che il nuovo governo ha già intrapreso nuove azioni anti pirateria e ha chiesto ai produttori americani di far fronte comune. Nel corso dell’incontro ha ribadito, inoltre, l’importanza del sostegno dei produttori americani all’iniziativa per la promozione del cinema nei mesi estivi, promossa dalle associazioni di categoria e sostenuta dal ministero.

"Abbiamo parlato dei decreti attuativi della Legge Cinema, sostenendo l’importanza dei finanziamenti e del sistema dei tax credit per incentivare e stimolare la crescita del settore cinematografico e più in generale, audiovisivo. Il governo è molto sensibile alle azioni anti pirateria, alla promozione del sistema italiano e a tutto quel segmento di produzioni estere che intendono lavorare nel nostro paese, tramite coproduzioni e non solo. Stiamo inoltre lavorando sulla stagione estiva, promossa dalle associazioni di categoria e dal ministero, con nuove formule di incentivi, comunicazione e anteprime", ha dichiarato la senatrice.

Charles Rivkin, CEO di MPAA, ha espresso massima apertura a valutare ogni forma di collaborazione con l’Italia nel settore audiovisivo e insieme al sottosegretario Borgonzoni ha discusso la possibilità di organizzare un momento di confronto e scambio in occasione della prossima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, con un focus dedicato.

Si è tenuto anche un incontro con il presidente della China Film Coproduction Corporation, Miao Xiaotian, per tracciare le linea della prossima azione del Progetto Cina del MiBAC. La visita del sottosegretario a Los Angeles si è conclusa con un tour agli Studios della Warner Bros.

VEDI ANCHE

MIBAC

Ad