/ ARTICOLI

Tutti gli anni con l’arrivo della metà del mese di dicembre scatta la convulsa ricerca ai regali anche per chi la ricerca dei doni è impresa ardua che tende a rinviare fino all’inverosimile, drammatica giornata del 24. Per loro ma anche per chi, pur organizzatissimo, non disdegna qualche consiglio su strenne originali e cinematografiche ecco una lista di cosa è possibile mettere sotto l’albero con il logo di Istituto Luce - Cinecittà.

DVD

Saro

Miglior Film al Torino Film Festival 2016, nella sezione Italiana.doc, la pellicola permette al regista, Enrico Maria Artale di affrontare uno dei fantasmi del suo passato, suo padre, uscito dalla sua vita quando aveva poco più di un anno. Dopo aver trovato un suo messaggio nella segreteria telefonica, qualcosa è cambiato e Artale decide di affrontare questa storia una volta per tutte. Un viaggio-ricerca di cui ogni singolo momento viene documentato dalla macchina da presa.

Strane straniere

Presentato alla Festa del Cinema di Roma 2017, il film documentario di Elisa Amoruso racconta la storie di donne straniere che hanno sovvertito l’immaginario classico dell’immigrato sfortunato, riuscendo a costruire, in autonomia, qualcosa di importante per loro e per gli altri. Il tutto con una bellezza stilistica e una semplicità narrativa che permettono l’accesso immediato ai contenuti delle storie.

60 ieri oggi e domani

I 60 anni di vita del Premio David di Donatello: una lunga storia di successi, di famosi attori e registi premiati, di film di grande successo popolare e di opere di qualità che hanno segnato la storia e l’identità del cinema italiano. Vetrina glamour del meglio del nostro cinema, ma anche veicolo di promozione e stimolo al rinnovamento. Un viaggio nella creatività cinematografica Italiana che rivive attraverso film, repertori, testimonianze e i ricordi di tanti suoi protagonisti: dal suo animatore Gian Luigi Rondi a Tornatore, da Moretti ai fratelli Taviani, dalla Lollobrigida alla Buy, tutti chiamati a condividere i propri ricordi col regista Giorgio Treves.

L’ultima spiaggia

A Trieste esiste uno stabilimento balneare, soprannominato il Pedocìn, diviso a metà da un muro che arriva quasi fino al mare: da un lato soggiornano le bagnanti donne, dall'altro gli uomini. In una città che è da sempre terra di confine, dove le migrazioni sono una tradizione millenaria e gli opposti nazionalismi coesistono più o meno pacificamente, la tradizionale divisione di genere del Pedocìn resiste ancora oggi con il beneplacito di tutti. Un film documentario diretto a quattro mani da Thanos Anastopoulos e Davide Del Degan.

Cinque mondi

Cinque Mondi, cinque modi di raccontare il cinema, cinque differenti visioni: sono i mondi di cinque premi Oscar italiani che ci raccontano di quale cinema si sono nutriti e che ha influenzato il loro cinema, il loro immaginario. Davanti alla macchina da presa del regista Giancarlo Soldi Roberto Benigni, Bernardo Bertolucci, Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino e Giuseppe Tornatore si raccontano con sincerità, ricordando lo stupore, l'amore e la magia di quelle storie vissute nella sala buia del cinema.

Transatlantico Rex

La storia del Rex, il transatlantico più famoso e ricco di leggenda della marina italiana. Simbolo dell’Italia fascista, campione di velocità nella traversata atlantica, la nave che ha rivoluzionato il modo di viaggiare per mare, aprendo la strada al moderno concetto di crociera. Una storia indagata da Maurizio Sciarra attraverso testimonianze dirette, il racconto di esperti e appassionati per ricostruire la storia e la leggenda intorno alla breve vita della nave, dal primo viaggio nel 1932 all’affondamento per mano degli alleati nel 1944.

Le origini della cinematografia

L’ideazione del cinema, le invenzioni con i primi prototipi che hanno contribuito all’evoluzione del cinema, dal ‘Taumatroscopio’ alla ‘Lanterna Magica’ al ‘Kinetoscope’, ma anche gli uomini precursori: i grandi registi del passato come Enrico Guazzoni e Filoteo Alberini, gli innovatori in campo tecnico come Leo Catozzo, il divismo coniato dallo scrittore e poeta Gabriele D’Annunzio, la crescita di Hollywood e la nascita a Roma di Cinecittà, dove grandi come Federico Fellini, Alberto Sordi, Sergio Leone, Luchino Visconti, Ettore Scola, Roberto Benigni, Vittorio De Sica, e Martin Scorsese hanno realizzato le proprie opere. Il regista Jordan River realizza un vero e proprio video manuale da non perdere per i cinephile.

Il mare della nostra storia

Attraverso gli straordinari materiali d’archivio dell’Istituto Luce, la regista Giovanna Gagliardo realizza un documentario che parla della Libia come di quel luogo speciale che guarda l'Italia e che dall'Italia è costantemente guardato. Uno sguardo quello guidato dall’autrice che interseca le prospettive di tanti uomini e donne che in quel paese hanno vissuto e lasciato un pezzo del proprio cuore. Uno sguardo fatto di brame, di scontri di incontri e di seduzioni che ha visto in quella nazione l'eden di una nuova piccola patria. Presentato in anteprima alla Festa di Roma 2018.

Sogni, sesso e cuori infranti

Dagli anni ’50 ai ’60 le rubriche di posta del cuore di Amica, Annabella, Harper’s Bazaar si popolano di ragazze, mogli e madri sull’orlo di crisi di nervi, di riconciliazioni drammatiche e appassionate, ma anche di tentativi per non sfigurare al tempo del benessere. La Contessa Clara, Donna Letizia e, in modo diverso, Brunella Gasperini sono le consigliere sentimentali deputate a rispondere alle prime rubriche di Posta del Cuore con esiti che oggi appaiono paradossali. Il regista Gianfranco Giagni dà loro di nuovo corpo e voce anche grazie ai reading di Anna Foglietta.

Prima puntata

Seconda puntata

VEDI ANCHE

DVD

Ad