/ ARTICOLI

Emma Thompson è protagonista di E poi c'è Katherine, commedia tutta al femminile di Nisha Ganatra che arriverà nelle sale il 12 settembre con Adler Entertainment.

La storia ruota attorno a Katherine Newberry, star dispotica e brillante di un "late show" televisivo trentennale: l'artista, a cui Thompson dà il volto, è una leggenda, considerata una pioniera in quanto unica donna ad avere un suo programma di lunga durata. Ma a causa di un inarrestabile calo degli ascolti, Katherine rischia di perdere tutto e di essere sostituita: accentratrice, egoista e allergica alle donne, per cambiare le sorti del suo show dovrà fare scelte rivoluzionarie, accettando di cambiare non solo il suo modo di lavorare ma anche se stessa. A darle una mano sarà Molly, giovane di colore dapprima impiegata in un'industria chimica e ora assunta da Katherine solo per ristabilire la parità di genere in un gruppo di soli autori uomini. La ragazza (Mindy Kaling che del film è anche sceneggiatrice e produttrice) con la sua freschezza e il suo talento riesce farsi strada in un ambiente competitivo e misogino come quello televisivo.

Tanti i temi: c'è il talento femminile, che a volte sembra ancora difficile da accettare, quello dei pregiudizi sulle "minoranze", ma anche la complessità dei sentimenti e i limiti che spesso imponiamo a noi stessi per paura di soffrire o di essere giudicati.  

Trailer:

VEDI ANCHE

DISTRIBUZIONE

Ad