/ ARTICOLI

La diciannovesima edizione del Festival del Cinema di Porretta Terme, in programma dal 1° all’8 dicembre, si terrà, per la prima volta online sulla piattaforma MYmovies.it. Per poter assistere a tutte le proiezioni sarà disponibile un abbonamento al prezzo di 9,90 euro. Sulla pagina Facebook del Festival (@PorrettaCinema) saranno invece disponibili webinar con i protagonisti delle pellicole. Inoltre, grazie alla versatilità della rete, all’interno del programma ci saranno, eccezionalmente, anche momenti musicali e di intrattenimento con amici del Festival che si renderanno disponibili ad arricchire le dirette Facebook.  

Un volto immagine importante illumina questa XIX edizione, quello dell’eterna, forte e dolce, Giulietta Masina alla quale sarà dedicata una mostra fotografica, dal titolo "Inedita Giulietta" disponibile online dal 29 novembre, in collaborazione con il CSC Centro Sperimentale di Cinematografia. 

Altri grandi protagonisti di questa edizione saranno i Manetti Bros. che riceveranno il premio alla carriera. Attesa anche per il Premio Elio Petri, alla seconda edizione, che quest’anno si amplia e premierà anche un attore oltre a un film, "un’opera contemporanea in cui sia evidente, ma non necessariamente esplicito, il lascito della eredità autoriale di Petri, con tematiche di denuncia sociale e politica in linea con il suo cinema, oltreché un originale uso del linguaggio cinematografico". Entra a far parte della giuria del premio, Jean A. Gili, professore emerito dell’Università di Parigi I Panthéon-Sorbonne.  

Il Concorso Fuori Dal Giro, giunto alla VIII edizione, propone 5 film, fra cui anche un’anteprima. Si inaugura anche una nuova sezione dedicata agli esordi dei registi intitolata La prima volta di… con Fuga (2006) di Pablo Larraín, film che non è stato mai distribuito in Italia. Ma non è tutto, ci sarà anche un omaggio alla Mostra del Cinema Libero con la proiezione di Via Tasso di Luigi di Gianni ed un focus sull’Emilia-Romagna con tre progetti Gli anni che cantano di Filippo Vendemmiati, Quel che conta è il pensiero di Luca Zambianchi (anteprima) e Il colore di sera di Spartaco Capozzi (anteprima), interamente prodotti e girati in Regione. Infine il corto Daniel Schmid, un racconto fuori stagione di Anna Albertano dedicato al regista svizzero.  

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad