/ ARTICOLI

CANNES - "Con Le otto montagne il cinema italiano ancora protagonista", così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, commenta il Prix della Giuria vinto dai registi Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch per il film italiano che vede protagonisti Luca Marinelli e Alessandro Borghi, tratto dal romanzo omonimo di Paolo Cognetti, girato in Valle d'Aosta, prodotto da Wildside e distribuito da Vision.

Il riconoscimento è stato vinto, ex aequo, anche da Eo, co-produzione italo-polacca diretta da Jerzy Skolimovski. 

VEDI ANCHE

CANNES 2022

Ad