/ ARTICOLI

TAORMINA Boiling Point stravince al 68° Festival di Taormina. Dopo una marcia trionfale cominciata un anno fa al festival di Karlovy Vary e passata per le nomination ai Bafta, l’opera seconda di Philip Barantini costruita con un unico piano sequenza tra la cucina e la sala di un ristorante ha conquistato la giuria guidata da Cristina Comencini - che ha assegnato al film il premio Cariddi per il Miglior Film e per la Miglior Regia e la Maschera di Polifemo al protagonista Stephen Graham - e la giuria della critica formata da tre membri del SNCCI. Il riconoscimento per l’interpretazione femminile è andato invece a Danica Curcic, protagonista del film danese Baby Pyramid, opera prima con cui Cecilie McNair esplora speranze, dolori e contraddizioni del desiderio di maternità.

“Volevo dare anch’io un premio a Barantini, ma sono finiti”, ha scherzato Fiorello, ospite speciale della serata per consegnare il Taormina Award a Giuseppe Tornatore. Sul palco del Teatro Antico gremito, lo showman ha omaggiato il regista e animato un momento di grande spettacolo, in una serata iniziata con la performance di Noemi al pianoforte e continuata con la musica di Ennio Morricone suonata dall’Orchestra a Plettro Città di Taormina, che si è meritata una standing ovation, poi tributata anche al regista premio Oscar di Ennio: “Sicuramente Ennio ci guarda da lassù. È sempre stato protagonista assoluto della sua esistenza e della diffusione della sua opera – ha detto – Anch’io più volte, durante la lavorazione del film, ho avuto la sensazione che mi desse una mano nei momenti complicati e non escludo che anche stasera in qualche modo ci possa ascoltare”.

La giuria popolare del festival – una novità di quest’anno – ha invece attribuito il suo premio a Io e Spotty, opera seconda di Cosimo Gomez (prodotto da Mompracem con Rai Cinema in sala dal 7 luglio), segnalando anche la performance attoriale di Michela De Rossi. Tra gli altri premi il Taormina Arte Award a Ninni Panzera per la professionalità, l’impegno e la passione nei trentacinque anni di lavoro alla Fondazione Taormina Arte, il Premio Videobank alle maestranze dello spettacolo, il Premio Etna Comics a Davide Vigore per il cortometraggio Dream e il premio ENIT - Agenzia Nazionale del Turismoal film Piccolo Corpo di Laura Samani, ritirato dal lo sceneggiatore del film Marco Borromei. 

Il film vincitore Boiling Point sarà in sala a settembre come primo film di Arthouse, il nuovo progetto editoriale dedicato al cinema d'essai di I Wonder Pictures e Valmyn.

VEDI ANCHE

TAORMINA 2022

Ad