/ ARTICOLI

Il ROME INTERNATIONAL DOCUMENTARY FESTIVAL annuncia le masterclass in programma nel corso della prima edizione della rassegna sul cinema documentaristico internazionale, in programma a Roma, dal 24 al 30 settembre  presso il Cinema delle Province.

Saranno tre i momenti di conversazione con i professionisti del settore, nei quali i giovani aspiranti documentaristi, i registi e gli operatori di cinema documentario avranno l'opportunità di entrare nei segreti del mestiere.

Ad aprire gli incontri, martedì 27 settembre alle ore 10:30 presso il CSC - Centro Sperimentale di Cinematografia sarà il regista Bill Morrison, in conversazione con Alina Marazzi, in un incontro dal titolo Consider the Source. La masterclass verterà sulla filmografia di Morrison sulla base del found footage utilizzato durante il montaggio. I partecipanti esploreranno le implicazioni del limitarsi a una singola fonte o dell'apertura dell'archivio per includere molte fonti diverse. L'ingresso è libero su prenotazione obbligatoria alla mail programming@ridf.it. L'iniziativa è realizzata come partnership tra il RIDF e il CSC - Centro Sperimentale di Cinematografia, con la collaborazione diUnArchive Found Footage Fest, il festival dedicato al riuso d'archivio, organizzato dall'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD).

Mercoledì 28 settembre alle ore 10:30 è in programma Sono il tuo occhio, un incontro sul tema della relazione regista / direttore della fotografia che vedrà in conversazione Costanza Quatriglio con la fotografia Sabrina Varani, in virtù della loro collaborazione decennale: un dialogo che indagherà sugli aspetti creativi e tecnici delle loro rispettive professioni, integrato dalla visione del film Con il fiato sospeso e sequenze tratte dai film realizzati insieme. L'ingresso è di € 5,00 con prenotazione consigliata.

Protagonista dell'ultima masterclass, in programma giovedì 29 settembre alle ore 10:30 al Cinema delle Provincie, sarà Aline Hervé, in conversazione con Beppe Leonetti sul tema del montaggio. L'incontro denominato Chi vede l’elefante?, con riferimento alla stampa di Hokusai che riproduce la favola dei dieci ciechi e l’elefante, può essere una perfetta metafora della lavorazione di un film. Ognuno vede una parte dell’elefante e la interpreta a modo suo. Ma chi, tra i collaboratori del film, riesce a capire che si tratta proprio di un elefante? Ci riesce il montatore, che l’elefante deve consegnarlo al pubblico? Anche questo incontro prevede un ingresso di € 5,00 con suggerimento di prenotazione.

Infine, sempre nella Sala delle Provincie, la mattina di venerdì 30 settembre (ore 10:30) è previsto un incontro dal titolo: Il cinema documentario italiano, quale futuro per gli autori?. L’incontro, patrocinato da Doc/it, e moderato da Enrico Parenti e Christian Carmosino Mereu, è aperto al pubblico e sono invitati tutti i registi e autori di cinema documentario italiano.

 

VEDI ANCHE

RIDF

Ad