/ ARTICOLI

C’era una volta l’amore epistolare che il Cyrano rese eterno con il suo inguaribile romanticismo. Nel terzo millennio, per assurdo, l’amore a distanza è ancora più diffuso, anzi è all’ordine del giorno, con relazioni sentimentali che nascono e si alimentano continuamente su chat e applicazioni. Certo, tra tutte gli amori nati digitalmente, quello raccontato in Love Again – film in uscita l’11 maggio 2022 con Eagle Pictures - è quantomai originale, per non dire improbabile.

La dolce Mira, perso il fidanzato e amore di una vita nel modo più traumatico che potremmo immaginare, decide di rispolverare la chat con lui a due anni di distanza, come una sorta di terapia per superare il lutto. Peccato che il numero sia stato riassegnato al telefono aziendale del critico musicale Rob, che nelle dolci parole ricche di rimpianto della donna rivede il proprio trauma di uomo abbandonato a pochi giorni dall’altare. Rob si innamora di Mira e farà di tutto per incontrarla nel mondo reale. Fortunatamente i due protagonisti – interpretati da Priyanka Chopra Jonas e Sam Heughan - vivono nella stessa città, sono giovani, coetanei, attraenti, di successo e hanno tantissimo in comune. L’occasione ideale per aiutarsi reciprocamente a superare i propri fantasmi e tornare a credere nella forza incontenibile dell’amore.

Ad aiutarli in questa impresa ci sarà Celine Dion in carne ed ossa. La superstar della musica mondiale, per la prima volta sul grande schermo in veste di attrice, ha un ruolo sorprendentemente significativo all’interno del film. Contattata da Rob per un’intervista, ne diventerà la mentore/consigliera/psicoterapeuta, guidando i fili della trama fino alla conclusione, inevitabilmente strappalacrime. La parte più calda del film, tra l’altro, riguarda proprio il parallelismo con la vita personale di Celine Dion, che, come viene raccontato all’interno del film, ha recentemente perso il marito e manager.

Love Again è una commedia che piuttosto che concentrarsi sulle risate – rare, ma non del tutto assenti – preferisce abbandonarsi a quel sentimento nostalgico e melodrammatico che gli appassionati di Celine Dion riconosceranno nelle sue canzoni. In questo senso, forma e contenuto comunicano alla perfezione, essendo la colonna sonora infarcita di brani della pop star - a partire dall’inedito che dà il titolo alla pellicola – tanto da renderlo quasi un musical a lei dedicato. Un film indubbiamente “Dioncentrico”, che sembra pensato per quel pubblico foltissimo che ama contorcersi cantando a squarciagola le note altissime e irraggiungibili di My Hearth Will Go On e The Power of Love, come d’altronde fanno gli stessi protagonisti. 

Tutto in Love Again va preso con la giusta prospettiva, lasciando da parte coerenza e realismo. D'altronde, l’amore probabilmente è un’illusione, ma se ci fa stare bene, che c’è di male a lasciarci illudere un po’.

 

VEDI ANCHE

USCITE

Ad