/ BOX OFFICE

PERIODO DAL  AL 23/10/2022

A questo link la classifica delle prime cinquanta posizioni.

Fonte: Cinetel.

Qui di seguito l'analisi del Box Office di Pedro Armocida.

Fine settimana caratterizzato da un numero consistente di film esordienti in sala, almeno una decina. Otto di questi trovano posto nelle prime 22 posizioni del Box Office ma solo 4 nella Top Ten che è monopolizzata dall’uscita di Black Adam, il film distribuito da Warner Bros., interpretato da Dwayne Johnson/The Rock e diretto dallo specialista spagnolo Jaume Collet-Serra, undicesima pellicola del DC Extended Universe, adattamento cinematografico dei fumetti DC Comics, al primo posto con 2 milioni di euro, 270mila presenze e la migliore media per copia di quasi 5mila euro in 442 schermi.

Subito dopo si difende alla grande Il colibrì di Francesca Archibugi che, alla seconda settimana perde solo un meno 6 per cento e, grazie ad altri 764mila euro, raggiunge un totale di quasi 1,9 milioni di euro posizionandosi così tra i migliori incassi della stagione per un film italiano e con la seconda media copia della settimana per 01 Distribution. Il passaparola penalizza la saga horror Halloween Ends distribuita da Universal che comunque rimane nel podio in terza posizione con 392mila euro e un totale di 1,3 milioni.

Non trova invece il suo pubblico il secondo film d’esordio del fine settimana, l’animazione russa per la famiglia A spasso col panda - Missione bebè distribuita da Eagle Pictures al settimo posto con 144mila euro e la media copia più bassa dell Top Ten, appena 440 euro per 329 schermi. Subito dopo, all’ottavo posto, il primo esordio italiano, il tenero Astolfo di Gianni Di Gregorio distribuito da Lucky Red che totalizza 127mila euro e un’ottima media per copia di 1383 euro. Stessa cosa non si può dire per Brado di Kim Rossi Stuart distribuito da Vision che esordisce al nono posto con 111mila euro ma con una media bassina di 526 euro in 211 schermi. Un vero peccato perché si tratta di due titoli molto interessanti e che rispecchiano in toto la sensibilità dei loro autori.

Fanalino di coda Siccità di Paolo Virzì (Vision) che, alla quarta settimana, supera il milione e mezzo di euro ma, per numero di spettatori, 245mila, è praticamente uguale a Dante di Pupi Avati (01 Distribution) undicesimo con 241mila presenze e 1,4 milioni di euro.

Fuori classifica gli altri esordi della settimana come i tre documentari, Sergio Leone - L'italiano che inventò l'America di Francesco Zippel (01 Distribution), 15esimo con 63mila euro e 9mila spettatori, La pantera delle nevi (Wanted Cinema) di Vincent Munier e Marie Amiguet, 20esimo con 27mila euro e 4mila presenze e Marcia su Roma di Mark Cousins (IWonder) 22esimo con 20mila euro e quasi 3000 spettatori.

Notizie positive dall’incasso totale del weekend che è stato di 5.130.812 euro (+21 per cento rispetto a quello precedente e +10,34 rispetto a quello di un anno fa), le presenze 729.981 e le sale 2.891.

VEDI ANCHE

BOX OFFICE

Ad