/ FOCUS

GOVERNO

 Elementi

Ristori: 25 mln € per la distribuzione

Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, ha firmato tre decreti dal valore complessivo di 55 milioni di euro per contrastare gli effetti drammatici della pandemia nei settori del cinema e dello spettacolo dal vivo. 25 mln € sono destinati alla distribuzione cinematografica 

Fondo cinema dovrebbe salire a 640 mln euro

Il fondo per il cinema sale da 400 a 640 milioni di euro. La bozza della manovra prevede infatti che il finanziamento non possa essere inferiore a questa soglia. Sale dal 30 al 40% il credito di imposta per le imprese di produzione, distribuzione, per gli investimenti cinematografici e nel settore degli audiovisivi  

Rutelli: approvazione DL Cultura risultato di un lungo lavoro di confronto

Per il presidente dell'ANICA ora occorre che il governo dia certezze, tempestività ed efficacia per l’intera gamma di incentivi e sostegni alla filiera del settore Cinema e Audiovisivo

Bonisoli: decreto Cultura è legge, orgoglioso del risultato

Così il ministro commenta l’ok del Senato al decreto che introduce anche misure urgenti di sostegno del settore cinema e audiovisivo e di finanziamento delle attività del MiBAC

Borgonzoni: in aula per modifiche della legge cinema

L'intervento, spiega il sottosegretario, riguarda gli obblighi di investimento, quelli di programmazione delle emittenti televisive e a quelli degli operatori on demand

Bonus cultura, dai libri al cinema

Per il sottosegretario ai Beni culturali Gianluca Vacca "il bonus potrà essere speso anche per teatri, cinema, concerti. Nessuna limitazione dunque per i ragazzi rispetto al passato e rispetto a quanto abbiamo sempre detto. Si è diffuso, ed è stato anche impropriamente alimentato, un allarmismo ingiustificato a questo proposito”

Lucia Borgonzoni (Lega) sottosegretaria con delega al cinema e all'audiovisivo

Il ministro Bonisoli affida le deleghe ai due sottosegretari del MiBAC. Tra quelle di competenza di Gianluca Vacca (M5s) le questioni legate al diritto d'autore e alla Siae

Bonisoli: nella prossima finanziaria più risorse per la cultura

Il ministro ha presentato il suo programma alle Commissioni cultura congiunte. Più risorse arriveranno per il 2019 anche per il cinema, grazie a fondi non spesi. Quanto all'audiovisivo, per Bonisoli "si tratta di un settore che si sta trasformando velocemente. Quello che temo è che rischiamo di avere un'industria spiazzata rispetto alle dinamiche globali. La soluzione va cercata insieme, in tempi brevi"

 

 

Anica e Agis scrivono al neo ministro

Alberto Bonisoli chiamato a consolidare e rafforzare l'impegno per il cinema e per la cultura, secondo l'associazione delle industrie audiovisive e l'associazione generale dello spettacolo

Alberto Bonisoli alla guida dei Beni Culturali e Turismo

Design, moda e formazione sono le competenze del ministro che succede a Dario Franceschini. Nato a Mantova nel 1961, è attualmente a capo della NABA-Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Dirige dal 2013 la Piattaforma Sistema Formativo Moda. E' stato a lungo professore di Innovation Management alla Bocconi

Ad