/ FOCUS

BERLINO 2019

 Elementi

Oray, storia di un musulmano innamorato

Mehmet Akif Büyükatalay con la sua opera prima Oray ha vinto il GWFF Best First Feature Award alla Berlinale

Roberto Saviano: "Quest'Orso è per le ONG che salvano persone in mare"

"Scrivere questo film ha significato per me raccontare una verità, cosa che è diventata nel nostro paese sempre più difficile”. Questa è la dichiarazione di Roberto Saviano, vincitore del premio per la sceneggiatura alla 69ma Berlinale, assieme a Maurizio Braucci e al regista Claudio Giovannesi, per La paranza dei bambini, tratto da un suo romanzo

Luce Cinecittà: "Edizione memorabile per l'Italia"

Orso d'argento per la sceneggiatura a La paranza dei bambini, Premio Fipresci per Dafne e un'accoglienza positiva per tutti i titoli della selezione italiana alla 69esima Berlinale. Il denominatore sorprendentemente comune sono i protagonisti di questi film, ragazze e ragazzi colti nella vita reale o a cui viene chiesto di interpretare personaggi vicini alla loro esistenza

'La paranza dei bambini' miglior sceneggiatura. Orso d'oro a 'Synonyms'

A Roberto Saviano, Maurizio Braucci e Claudio Giovannesi va il premio per la sceneggiatura de La paranza dei bambini. Orso d'oro alla fuga dall'identità israeliana del regista Nadav Lapid Synonyms. A Ozon l'Orso d'Argento per Grace à Dieu

Premio Bacco a Raoul Bova e Sandra Milo

L'attore Raoul Bova, accompagnato dalla moglie Rocío Muñoz Morales, e la star Sandra Milo hanno ricevuto il premio Bacco che viene assegnato ogni anno dai critici e inviati italiani presenti alla Berlinale durante una serata di gala 

Petrunja vittoriosa, nel ricordo di Bruno Ganz

“Il cielo sopra Berlino oggi è azzurro e c’è il sole – annuncia Dieter Kosslick, direttore uscente della Berlinale, in apertura della cerimonia di consegna dei premi indipendenti del festival – c’è una ragione, ed è una ragione triste: è morto Bruno Ganz”. A uscire particolarmente vittorioso è il film macedone God Exists, Her Name is Petrunya di Teona Strugar Mitevskas, che porta a casa sia il premio della giuria ecumenica che il Guild Film Prize

Premio Fipresci per Dafne, in sala il 21 marzo

Dafne di Federico Bondi, che sarà distribuito da Istituto Luce Cinecittà, ha vinto il Premio FIPRESCI della 69esima Berlinale, assegnato dalla Federazione internazionale della stampa. "Volevamo fare un film politico e civile", spiega il regista a Cinecittà News

Wagner Moura: "Marighella, così il mio film sfida la politica"

Star internazionale del cinema brasiliano con titoli come Tropa de Elite - Gli squadroni della morte e la celebre serie Netflix Narcos, l'attore 42enne debutta nella regia con la biografia del rivoluzionario Carlos Marighella, che lottò contro la dittatura militare negli anni '60 e venne ucciso in un agguato nel 1969

Italian Pavilion al centro del business

Sia Anica che Film Fund & Commission di IDM Alto Adige, una delle molte film commission presenti allo European Film Market, hanno trovato uno spazio adeguato agli incontri con partner internazionali nel nuovo stand del cinema italiano realizzato da Luce Cinecittà 

Berlino chiude in musica con Aretha e i Toten Hosen

Sono ben due i film musicali che allietano l’ultima giornata di proiezioni della 69ma edizione della Berlinale. Il primo, in concorso, è Amazing Grace, film concerto girato da Sydney Pollack (che porta però la firma del produttore Alan Elliot, per scelta del regista), su una storica esibizione di Aretha Franklin che fino ad oggi non ha potuto vedere la luce a causa di problemi tecnici. Il secondo, per Berlinale Special Gala, è il docu film Toten Hosen - Weil du nur einmal lebst, di Cordula Kablitz-Post vor (con il supporto dell’esperto di immagini onstage Paul Dugdale), che racconta il tour 2018 della seminale punk band di Dusseldorf

Ad