/ FOCUS

DAVID 2019

 Elementi

David Speciale a Francesca Lo Schiavo

Fra le più note e apprezzate set decorator al mondo, al fianco del marito Dante Ferretti, dopo 6 candidature agli Oscar® è stata premiata dall’Academy tre volte, per il suo lavoro in Sweeney Todd: il diabolico barbiere di Fleet Street di Tim Burton, The Aviator e Hugo Cabret di Martin Scorsese

Tim Burton riceverà il David alla carriera

Tim Burton riceverà il Premio alla Carriera - David for Cinematic Excellence 2019 nel corso della 64/a edizione dei Premi David di Donatello. Il nuovo atteso lungometraggio del cineasta statunitense, Dumbo, rivisitazione in chiave live-action dell'amato classico d'animazione Disney, sarà nelle sale italiane dal 28 marzo distribuito da The Walt Disney Company Italia

David Speciale a Dario Argento

Il regista, sceneggiatore e produttore Dario Argento riceverà il David Speciale nel corso della 64esima edizione dei Premi che saranno consegnati il prossimo 27 marzo

David dello Spettatore a Gabriele Muccino

A casa tutti bene ha collezionato il maggior numero di presenze fra le uscite in sala entro il 31 dicembre 2018, un milione e 430mila spettatori. Il riconoscimento sarà consegnato il prossimo 27 marzo nell’ambito della cerimonia di premiazione, in diretta in prima serata su Raiuno condotta da Carlo Conti

David di Donatello: masterclass alla Casa del Cinema di Roma

Protagonisti dei due eventi i candidati per le categorie Migliori effetti visivi VFX, il 5 marzo, e Migliore Musicista e Migliore Canzone Original, il 7 marzo

Il corto premiato ai David è targato Sic@Sic

Il vincitore del David del cortometraggio è Frontiera di Alessandro Di Gregorio, opera presentata nella terza edizione di SIC@SIC, rassegna competitiva dedicata ai giovanissimi esordienti del cinema italiano realizzata dal Sncci con la collaborazione di Istituto Luce Cinecittà

David: benvenuto Guadagnino!

E’ la stessa Piera Detassis a fare un bilancio in sede di presentazione delle cinquine, di quelli che sono i risultati più interessanti, dalla forte presenza femminile alla prima nomina in assoluto del regista di Chiamami col tuo nome, passando per il caso Mastandrea (nominato in tre categorie) e il rapporto con le produzioni Netflix

Alice Rohrwacher e Valeria Golino, due donne in corsa per i David

Oltre a Euforia e Lazzaro felice, candidati ai David di Donatello 2019 Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, Dogman di Matteo Garrone, Sulla mia pelle di Alessio Cremonini. Miglior film straniero è Roma di Cuaron. Tra i documentari candidato Arrivederci Saigon di Wilma Labate

David: tra i doc finalisti Moretti, Labate, Zoni e Minervini

Arrivederci Saigon di Wilma Labate e Il club dei 27 di Mateo Zoni, entrambi targati Istituto Luce Cinecittà, sono nella shortlist dei documentari per il David di Donatello insieme a Santiago, Italia di Nanni Moretti e What You Gonna Do When the World's on Fire? di Roberto Minervini. La commissione sottolinea l'alto livello del documentario italiano contemporaneo. Adesso la scelta della cinquina passa ai giurati dell'Accademia  

Rivoluzione David

Nuova giuria, nuovo sistema di voto, nuove modalità di ammissione dei film con la candidabilità anche di titoli usciti per pochi giorni in sala e migrati velocemente sulle piattaforme on demand. La presidente e direttore artistico Piera Detassis ha illustrato le novità dell'Accademia del cinema italiano 

Ad