/ FOCUS

LOCARNO 2019

 Elementi

Dall'Italia alla Cina

Yuri Ancarani, Rong Guang Rong e Samira Guadagnolo presenti al Festival di Locarno con: San Vittore,  Lengmo weiyang lengmo e Incompiuta, tre film indipendenti italiani che guardano al cinema con stili e approcci diversi. 

 

 

Il cinema d’autore che racconta le donne trionfa a Locarno

L'edizione numero 72 del Festival di Locarno si conclude con il Pardo d'oro a Pedro Costa per  Vitalina Varela. Quattro premi (tra cui una menzione speciale per la giuria) anche a Maternal di Maura Delpero, unico film italiano del Concorso Internazionale

The Nest, quando la famiglia fa paura

L'horror di Roberto De Feo presentato in Piazza Grande, al Festival di Locarno, nella sezione Crazy Midnight. Interpreti principali sono Francesca Cavallin e il giovanissimo Justin Alexander Korovkin. “Volevo fare un horror classico - sottolinea il regista - qualcosa che si distinguesse dai prodotti americani che stanno uscendo negli ultimi tempi..."

Locarno, non solo proiezioni

Daniela Persico, la selezionatrice italiana del festival, racconta le tante attività attraverso le quali la manifestazione svizzera sostiene il cinema indipendente e i giovani professionisti di tutto il mondo 

Calderón de la Barca e Pasolini rivivono in carcere

Presentato Fuori Concorso, al Festival Locarno, il film con cui Giovanni Cioni racconta sogni, speranze, desideri dei detenuti della casa circondariale di Capanne a Perugia. Un progetto, sottolinea il regista, "nato dal desiderio di parlare prima di tutto delle persone, persone che si interrogano sulla vita, spingendo anche gli altri a farlo"

L'apprendistato e il tempo delle scelte

Presentata in concorso, nella sezione Cineasti del presente del Festival di Locarno, l'opera seconda di Davide Maldi, secondo capitolo di una trilogia tutta dedicata al tema dell'adolescenza. Una riflessione sul cambiamento e sulla trasmissione dei saperi tra vecchie e nuove generazioni

Quella volta che Hilary Swank perse il lavoro ma vinse un Oscar

La celebre attrice, insignita del Leopard Club Award 2019, si racconta al pubblico del Festival di Locarno. Tra i tanti i ricordi anche quello legato al "primo grande fallimento" che cambiò per sempre e in meglio la sua vita... 

Maternal, i tanti modi di essere madre

L'esordio nella finzione di Maura Delpero, presentato nel Concorso internazionale, racconta le tante sfaccettature del sentimento materno attraverso la storia di due ragazze madri e una suora. "Sono stata a lungo nell’hogar dove ho poi ambientato il film, ho preso appunti, ho cercato il più possibile di diventare una presenza invisibile", spiega la regista

Black light: da Locarno a Cinecittà

Al Festival di Locarno la retrospettiva Black light, racconta la questione nera nel cinema del XX secolo. E proprio nel cinema italiano, a partire dai primi anni Quaranta diversi attori di colore cominciano a varcare i cancelli di Cinecittà, pronti a lavorare nel cinema con storie molto diverse e sorprendenti

'Magari', tra felicità e malinconia

La prima serata in Piazza Grande parla italiano con Magari, esordio di Ginevra Elkann, protagonisti Alba Rohrwacher e Riccardo Scamarcio. “Un film che nasce da un sentimento autobiografico - spiega la regista - ma che cerca di dare corpo a tante storie, a quella di tanti bambini, oggi forse adulti e genitori, che hanno vissuto il loro personalissimo ‘magari’ "

Ad