/ FOCUS

CANNES 2019

 Elementi

Cannes: il sindaco parla del museo in arrivo

In un’intervista a ‘Nice-Matin’ il sindaco David Lisnard ha parlato del museo del cinema di cui si sta parlando in questi giorni, e che dopo il consiglio municipale, avrà il via libera per il lancio ufficiale. Con un altissimo livello di esigenze. “Sarà eccezionale oppure non si farà”, dice il sindaco. Il nome ufficiale è “Museo Internazionale del Cinema e del Festival di Cannes”

La risposta di Cannes alla protesta di Sncci e Sngci

Aïda Belloulid, responsabile dell'ufficio stampa del Festival di Cannes, risponde ai presidenti di Sngci e Sncci in merito alla questione delle proiezioni stampa riservate a pochi prescelti: "Ci siamo limitati ad agevolare il lavoro dei media audivisivi per la messa in onda dei servizi estendendo a pochi altri quotidiani cartacei di caratura internazionale"

​Cannes, critici e giornalisti stop a proiezioni 'segrete'

Laura Delli Colli, presidente del SNGCI, e Franco Montini, presidente del SNCCI, hanno indirizzato una lettera a Aïda Belloulid, capo ufficio stampa del Festival, nella quale chiedono una soluzione per le prossime edizioni che consenta  a tutti i membri della stampa di partecipare alle stesse proiezioni, com’è finora sempre accaduto

In the Trap è una scoperta del Marché

Il listino di True Colors ha conquistato i buyers al Festival di Cannes. L'horror girato in inglese In the Trap è stata una delle hit del mercato.Prevenduti anche i nuovi film di Ferzan Ozpetek e Mario Martone 

Teodora distribuirà Papicha

Teodora Film distribuirà in Italia Papicha di Mounia Meddour, presentato con successo al Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard. Primo lungometraggio della giovane regista franco-algerina, già apprezzata documentarista, il film è ambientato nell'Algeria degli anni '90, all'arrivo dell'ondata di fondamentalismo religioso

Alice Rohrwacher: "Amarezza per non aver premiato Bellocchio, un grande film"

"Ho lottato con tutte le forze - dice la regista italiana - ma nel processo democratico della giuria Il traditore non ha trovato il suo posto, però sono sicura che il film rimarrà nei ricordi dei miei colleghi giurati"

Caméra d’or guatemalteca nel segno di Iñarritu

Premio Caméra d’or a Nuestras Madres, esordio del guatemalteco César Díaz, già assistente sul set del presidente del Concorso, Alejandro Iñarritu: storia della ricerca di un padre, all'indomani della guerra civile nel Paese sudamericano

Bong Joon-ho: "Adesso voglio conoscere Gianni Morandi"

C'è anche un po' di Italia dentro Parasite. Infatti nel finale del film viene usata la celebre hit  In ginocchio da te. E adesso il regista rivela: "Vorrei conoscere Gianni Morandi". E il cantante, in Sardegna sul set della fiction L’isola di Pietro, ha risposto prontamente. "Ma certo, magari vado io da lui, potrebbe essere l'occasione per una tournée in Sud Corea dove non sono mai stato"

Corea, donne e Misérables: la Palma della resilienza

Palma d’Oro al sud-coreano Parasite di Bong Joon-Ho. Tre premi al femminile: Céline Sciamma per la sceneggiatura, Emily Beecham per Little Joe e Mati Diop per Atlantique. Prevedibile il premio ad Antonio Banderas per il ruolo maschile. Solito appuntamento con i Dardenne. L’Italia di Bellocchio non inclusa nel palmarès

Banderas: "Pedro, questo premio è per te"

Una lettera d'amore al suo regista, mentore e amico. Antonio Banderas emozionato e felice, miglior attore per Dolor y Gloria, che manca però la Palma d'oro, sempre rincorsa ma mai raggiunta dal grande regista spagnolo Pedro Almodovar

Ad