/ ARTICOLI

Black light: da Locarno a Cinecittà

Al Festival di Locarno la retrospettiva Black light, racconta la questione nera nel cinema del XX secolo. E proprio nel cinema italiano, a partire dai primi anni Quaranta diversi attori di colore cominciano a varcare i cancelli di Cinecittà, pronti a lavorare nel cinema con storie molto diverse e sorprendenti

'Magari', tra felicità e malinconia

La prima serata in Piazza Grande parla italiano con Magari, esordio di Ginevra Elkann, protagonisti Alba Rohrwacher e Riccardo Scamarcio. “Un film che nasce da un sentimento autobiografico - spiega la regista - ma che cerca di dare corpo a tante storie, a quella di tanti bambini, oggi forse adulti e genitori, che hanno vissuto il loro personalissimo ‘magari’ "

Il regno, thriller politico vincitore di sette Premi Goya

Il film del regista spagnolo Rodrigo Sorogoyen, in sala dal 5 settembre distribuito da Movies Inspired, fotografa il momento in cui i politici in Spagna sono passati dal sedersi ai banchi delle Istituzioni al banco degli imputati nei tribunali. I Re cadono, come nel caso del protagonista, un influente vicesegretario regionale, ma i Regni perdurano

Wim Wenders, feuilleton tra Artico e terrorismo

J. M. Ledgard ispira il regista tedesco per Submergence, film a due voci: gli attori Alicia Vikander James McAvoy, protagonisti di una “estrema” storia d’amore vissuta agli antipodi geografici e sociali del mondo, il fondale del Mar Glaciale Artico e il terrorismo islamico in Somalia

Tarantino a Roma con DiCaprio e Robbie: "Il cinema di genere italiano, un grande amore"

Quentin Tarantino, con i suoi protagonisti Leonardo DiCaprio e Margot Robbie, è sbarcato a Roma per presentare il suo nono film C'era una volta a... Hollywood, in uscita il 18 settembre con Warner Bros. Ambientato nel 1969, racconta di un attore in declino e del mondo del cinema che sta per perdere l'innocenza, ed è un grande omaggio a un'epoca perduta del grande schermo. "Se penso ai vecchi tempi - ha detto il regista - mi vengono in mente i grandi set che venivano costruiti, mentre oggi si fa quasi tutto in post-produzione. Si creavano mondi, si costruivano villaggi, non c'era il digitale. Oggi non lo fanno più nemmeno le grandi produzioni: abbiamo perso un patrimonio enorme di immagine e artigianato, stiamo correndo un gran pericolo"

Il Nido horror di De Feo: "metafora dell'oggi" a Locarno

The Nest – Il Nido è l’opera prima di Roberto De Feo, già allievo di Biennale College: prodotto da Colorado Film e distribuito da Vision Distribution, il film è stato selezionato all’imminente Festival di Locarno e ad un’altra prestigiosa rassegna internazionale. Nel cast Francesca Cavallin e Maurizio Lombardi, oltre al piccolo Justin Alexander Korovkin con Ginevra Francesconi 

Tesnota, immagini chock per il debutto di Balagov

In sala l'audace opera prima di Kantemir Balagov, allievo di Sokurov, che inserisce un personaggio femminile indipendente e ribelle in un contesto tribale, quello del Caucaso del Nord con gli echi tangibili e cruenti della seconda guerra in Cecenia nel 1998

Muccino, dal dopo anni di piombo al Vaffa Day

C’eravamo tanto amati c’entra e non c’entra”, chiarisce Gabriele Muccino, che sta per terminare le riprese del nuovo film I migliori anni, girato tra Napoli, Roma e gli studi di Cinecittà. “Un affresco che racconta chi siamo e da dove veniamo con i tanti cambiamenti dell'Italia". Protagonisti tre ragazzi e una ragazza (Favino, Rossi Stuart, Santamaria e Micaela Ramazzotti), adolescenti negli anni '80. "Figli minori di quelli che avevano la verità politica in tasca"

Una Napoli insolita in 'La sera della prima'

La sera della prima, diretto dall'eclettica Loretta Cavallaro, e prodotto da BLOOPERS srl, racconta la storia di Marino (Francesco Tripodi), piccolo imprenditore del Nord con la passione del teatro, che, in seguito alla scomparsa della mamma, torna a Napoli per vendere una vecchia casa di famiglia

Ad