/ ARTICOLI

C’è anche il regista Paolo Genovese tra i componenti della giuria internazionale del concorso presieduta da Guillermo del Toro, che assegnerà ai film in Concorso i premi ufficiali. Insieme a lui l’attrice, regista, sceneggiatrice e produttrice Sylvia Chang, l’attrice danese Trine Dyrholm (protagonista di Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli), l’attrice e regista francese Nicole Garcia, la regista, sceneggiatrice e produttrice polacca Malgorzata Szumowska, il due volte premio Oscar Christoph Waltz, l’attore, regista, produttore e sceneggiatore neozelandese Taika Waititi, l’attrice inglese Naomi Watts, interprete, tra l'altro, di Birdman, film che ha aperto Venezia nel 2014.

Nella giuria di Orizzonti, presieduta dalla regista greca Athina Tsangari, il cineasta americano Michael Almereyda, l’attrice iraniana Fatemeh Motamed-Aria (Simin), il critico cinematografico Frédéric Bonnaud, lo sceneggiatore e produttore egiziano Mohamed Hefzy, la regista e sceneggiatrice canadese Alison Mclean e l'italiano Andrea Pallaoro che ha debuttato a Venezia nel 2013 con Medeas, proprio nella sezione Orizzonti, per tornare poi in Concorso lo scorso anno con Hannah, pellicola che ha guadagnato la Coppa Volpi per la brava Charlotte Rampling.

Tutte le opere prime di lungometraggio presenti nelle diverse sezioni competitive della Mostra concorrono all’assegnazione del Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, la cui giuria è presieduta dal regista e sceneggiatore iraniano e americano Ramin Bahrani e composta da Carolina Crescentini, Kaouther Ben Hania - regista di La bella e le bestie presentato a Cannes e in questi giorni nelle sale italiane - Hayashi Kanako, a lungo direttrice del Tokyo Filmex e Gastón Solnicki, regista argentino che quest’anno presenta alla Mostra, Fuori Concorso, il suo nuovo film Introduzione all’oscuro.

Presieduta da Susanne Bier la Giuria internazionale di Venice Virtual Reality è composta dallo scrittore Alessandro Baricco e dall’attrice francese Clémence Poésy, la 'Fleur Delacour' di Harry Potter recentemente vista nel ruolo da co-protagonista in Tito e gli alieni.

La Giuria di Venezia Classici, presieduta da Salvatore Mereu, è composta invece da 26 studenti dei corsi di cinema delle università italiane, dei DAMS e della veneziana Ca’ Foscari, ed assegnerà i premi al Miglior Film Restaurato e al Miglior Documentario sul Cinema.

VEDI ANCHE

VENEZIA 75

Ad